,

Come fare per aumentare lo spazio su Android senza una scheda micro SD

Spazio su Android: come aumentarlo senza servirsi di una scheda micro SD

Come fare per aumentare lo spazio su Android senza una scheda micro SD

Cosa fare in presenza di un dispositivo smartphone dotato di sistema operativo Android privo di slot per ospitare una scheda micro SD per espandere la memoria? A fine specifico di poter aumentare la memoria in assenza del supporto di una scheda micro SD sarà necessario servirsi di un sistema di iCloud o di una pennina USB.

Prima di optare per qualsiasi opzione, pennina USB o sistema iCloud, sarà necessario eseguire un’accurata pulizia del proprio dispositivo Android. Come primo passaggio si dovranno controllare tutte le applicazioni presenti in memoria, selezionando quelle meno utilizzate per l’eliminazione, insieme alle fotografie e i video presenti in galleria non necessari.

Molto spesso la memoria del dispositivo Android risulterà maggiormente intasata proprio dalle applicazioni presenti e dai file multimediali che potranno essere trasferiti direttamente su un computer al fine di liberare nuovo spazio senza perdere nessun dato.

Come fare per aumentare lo spazio su Android senza una scheda micro SD: guida pratica da seguire

Per ottenere un maggiore spazio all’interno del proprio dispositivo Android, in assenza di una scheda micro SD sarà necessario valutare ogni applicazione superflua o utilizzata raramente, eliminando tutte anche quelle pre-installate con la possibilità di essere disattivate.

Si potrà verificare lo stato occupato dalle applicazioni in memoria, accedendo dalle Impostazioni alla voce “Spazio di archiviazione” e su “App”. Da qui apparirà l’elenco con le applicazioni e lo stato occupato in memoria dalle stesse.

Come già affermato in precedenza inoltre si dovrà selezionare dettagliatamente anche la galleria delle fotografie e dei video salvati. I file multimediali occuperanno un quantitativo di spazio spesso considerevole per il quale occorreranno misure alternative come pennine USB e servizi iCloud dove trasferire il tutto ed eliminare dal dispositivo i file a più ampie dimensioni.

Anche la musica occupa una sostanziale fetta di memoria, proprio per questo è preferibile utilizzare app in streaming come Spotity al fine di non salvare troppi dati sul dispositivo Android. Tutto ciò che potrà essere trasferito su Pc, pennine USB, servizi iCloud potrà consentire la liberazione di nuova memoria senza disporre di una scheda micro SD.

Infine, optare per l’acquisto di uno smartphone con una memoria maggiorata, potrebbe rappresentare un’ulteriore soluzione per ospitare sul proprio smartphone più Gigabite.

Serena