,

Come potenziare Android attraverso 5 funzioni nascoste

Guida al potenziamento di Android attraverso funzioni nascoste

Come potenziare Android attraverso 5 funzioni nascoste

Forse non tutti sanno che Android nasconde delle sorprese sotto la scossa dei suoi dispositivi, funzioni nascoste per potenziare il proprio smartphone. Si tratta di feature capaci di migliorare il reparto sicurezza, la grafica, le prestazioni e la connessione internet.

Come potenziare Android attraverso 5 funzioni celate al di sotto della scocca smartphone

Reparto grafico: le recenti caratteristiche degli smartphone presentano schede grafiche integrate, processori di ottimo livello, display con risoluzioni migliorate a la disponibilità di un Play Store dove scaricare le migliori applicazioni gaming con una modalità simile a quella delle console standard. Una delle funzioni nascoste di Android porta il nome di ” MSAA 4x” grazie alla quale si potranno potenziare le qualità grafiche dei game. MSAA 4x altro non è che un filtro anti-aliasing, un processo che addolcisce la qualità dei contorni grafici per migliorarli. La sua funzione funziona sulle applicazioni che sfruttano l’API OpenGL ES 2.0.

Sistema fluido: per potenziare Android, già ricco di animazioni che permettono il passaggio da un’applicazione all’altra, si dovrà aumentare l’esperienza della velocità di tale passaggio. La funzione nascosta si trova all’interno delle “Opzioni sviluppatore“, dove dovranno essere modificate tre specifiche voci “Ridimensionamento/Scala animazione finestra” impostando la scala a 0.5x.

Velocità di connessione: la presenza dell’installazione del browser Google Chrome è un dato di fatto nei dispositivi Android, ed anche in questo caso presenta delle funzioni celate al suo interno. Per scovarla è necessario inserire tale dicitura “Chrome://flags nella barra di ricerca. Grazie a questo semplice trucchetto a velocità di connessione subirà un processo di potenziamento. Per utilizzarla al meglio dovrà essere ricercata l’opzione “Chiusura veloce di schede/finestre” selezionando “Abilita“, riavviando il browser.

Privacy: al fine di mettere al sicuro i dati che quasi tutti lasciamo circolare sullo smartphone, ad esempio quelli inseriti su alcuni store di acquisti, potrà essere utile inserire un blocco di schermata con la richiesta di un codice, ma anche in questo caso il metodo potrebbe non essere sufficiente. Al fine di potenziare Android si può dunque ricorrere alla crittografia dell’intera memoria del dispositivo. Nei dispositivi dove risulta presente è possibile accedervi seguendo “Impostazioni>Sicurezza” sino alla procedura guidata di “Crittografia dispositivo“.

Performance del dispositivo: non si tratta di una funzione nascosta su Android ma del corretto utilizzo di un launcher più leggero, adatto alle performance del dispositivo, per mezzo di un’applicazione aggiuntiva.

Serena