,

Guida definitiva alla modifica di Android (2012)

[scg_attenzione]

Come qualsiasi dispositivo hi-tech, anche Android può essere modificato, nonostante si tratti di un sistema operativo davvero completo (forse il più completo) in circolazione.

ANDROIDHACK

Attraverso dei piccoli trucchi i pirati riescono a salvare e scaricare centinaia di applicazioni sul proprio dispositivo senza pagare un centesimo. In realtà i pirati non fanno che sfruttare una “falla economica” di Android Market:

  1. Quando un utente acquista un APP e non ne è soddisfatto può richiedere il rimborso entro 15 minuti;
  2. I pirati, prima di richiedere il rimborso effettuano un salvataggio dell’APP e ne acquistano altre richiedendo sempre il rimborso;
  3. Così il ciclo ricomincia daccapo.

Leggi anche: Tutte le guide per effettuare i permessi di root sul tuo dispositivo android

APTOIDE

Dopo aver effettuato la modifica che i pirati effettuano (e che vi illustreremo dopo l’istruzioni per la modifica) essi scaricano Aptoide, un’APP che permette il download pirata dei file APP che man mano gli stessi salvano e caricano su un server.

Leggi anche: Congela le APP e risparmia la batteria del tuo Android

1) QUALE MODELLO?

In base al proprio modello (HTC DESIRE, per esempio) bisogna scaricare un file UNREVOKED per procedere con le operazioni: qui si può scegliere il modello e scaricare il pacchetto da installare sul PC/MAC.

2) HBOOT

Disinstallare eventuali programmi di Sincronizzazione del vostro dispositivo sul PC/MAC (per esempio HTC SYNC), e quindi scaricare da qui i driver HBOOT;

Leggi anche: Poco spazio sul tuo telefono Android? Con link2SD risolvi la questione!

3) IMPOSTAZIONI ANDROIDIANE

Viene riavviato il dispositivo premendo ACCENSIONE e VOLUME GIU. Lo si collega al PC e si attende che sul display appaia la voce FASTBOOT US. Dal PC va in PANNELLO DI CONTROLLO/HARDWARE/GESTIONE DISPOSITIVI. Col tasto destro selezionate la voce ANDROID 1.0 e si seleziona AGGIORNAMENTO SOFTWARE DRIVER, quindi da SFOGLIA selezionare il file poco prima scaricato. Quindi si conferma il tutto;

4) ANCORA IMPOSTAZIONI

Ora il pirata torna sul dispositivo e preme il pulsante MENU e si dirige su IMPOSTAZIONI/CONNETTI A PC/TIPO DI CONNESSIONE e seleziona la voce SOLO CARICA e va in IMPOSTAZIONI/APPLICAZIONI/SVILUPPO e mette un segno di spunta alla voce DEBUG USB. Infine và su APPLICAZIONI e seleziona l’opzione ORIGINI SCONOSCIUTE.

5) REFLASH!

Quindi si torna sul PC/MAC e si avvia il file UNREVOKED scaricato al passo 1, quindi avvia il file REFLASH_PACKAGE.EXE

CONCLUSIONE

Così facendo il proprio Android è “liberato” e si può procedere con l’installazione di APTOIDE e quindi con l’installazione di APP gratuitamente. Per saperne di più leggi il consiglio di seguito.

Leggi anche: Installa APTOIDE e scarica tutt le APP che vuoi gratis!

Luca Chialastri