,

WhatsApp nuova truffa dei testi colorati: non cliccate sui link!

Su WhatsApp giunge una nuova truffa da parte degli hacker, testi colorati inviati tramite link

WhatsApp nuova truffa dei testi colorati non cliccate sui link!

Giunge una nuova WhatsApp truffa, questa volta particolarmente colorata e accattivante. I messaggi di testo colorati sembrano infatti essere l’ultima frontiera degli hacker malintenzionati al fine di sottrarre i dati sensibili degli utenti.

Ancora una volta a dover prestare attenzione sono gli utenti, vittime spesso ignare e inconsapevoli dei sotterfugi degli hacker all’interno del mondo digitale. L’ultima WhatsApp truffa consiste nell’invio di link dal contenuto tanto atteso dagli utenti, ovvero i messaggi colorati, gli stessi lanciati di recente dal social network di Facebook.

Come difendersi dagli attacchi e dall’insidioso e invitante tranello colorato?

WhatsApp truffa come difendersi dal furto dei dati sensibili

La nuova WhatsApp truffa ha fatto leva sulle attese degli utenti dell’applicazione istantanea di messaggistica tra le più utilizzate al mondo, proprio in vista di uno dei prossimi arrivi a cui il team di WhatsApp sta lavorando.

Stiamo parlando dei messaggi di testo colorati, funzione giunta di recente su Facebook e immediatamente reduce di ampi consensi e utilizzi. Anche WhatsApp promette di integrare presto la nuova funzione stando alle previsioni, ma tuttavia per il momento si tratta di un evento sulla lista d’attesa.

Gli hacker hanno quindi pensato di sfruttare le attese per divulgare un messaggio dal seguente testo: “Ciao, hai già visto?…ora puoi chattare con i tuoi amici su WhatsApp con i testi colorati, io ho già attivato”. In abbinamento al messaggio di testo viene allegato un link che reindirizza ad un sito fake particolarmente ben strutturato.

All’interno del sito fake verranno mostrati alcuni campi da riempire con i propri dati utente personali, invitando gli amici a compilare gli stessi campi e a scaricare file contenti applicazioni e spyware per spiare letteralmente e derubare le vittime.

I dati sensibili sottratti riguardano anche le relative carte di credito e conto corrente. WhatsApp truffa si promuove attraverso il messaggio promozionale richiedente l’invio ad almeno 15 utenti presenti nella propria selezione di rubrica, espandendosi in questo modo con effetto virale.

E’ importante non aprire alcun link in allegato da messaggi che potrebbero giungere persino da contatti strettamente fidati e a loro volta ignari del fake. Ribadiamo che la funzione dei messaggi di testo colorati non è ancora attiva sull’app di WhatsApp.

Serena