, ,

Guida illustrata al Jailbreak iOS 5.0.1 untethered!

Il Dev-Team, grazie al prezioso aiuto di Pod2g, ha rilasciato RedSnow 0.9.10b3 che permette il totale e sicuro Jailbreak dei dispositivi Apple con iOS 5.0.1! Così facendo, finalmente è disponibile il Jailbreak Untethered (definitivo) agli iDevice. Vi illustriamo come completare l’operazione senza riscontrare crash o problemi di sorta.

Leggi anche: Hai effettuato il Jailbreak Tethered? Effettua il passaggio al Jailbreak Untethered con una App da Cydia!

QUALI SONO I DISPOSITIVI COMPATIBILI?

Non tutti i dispositivi sono compatibili con questo Jailbreak, vediamo su quali è possibile attuare tale procedura:

  • iPhone 3GS;
  • iPhone 4;
  • iPad 1;
  • iPod Touche 3G/4G.
Sono esclusi, per ora, l’iPhone 4S e iPad 2.

DI COSA ABBIAMO BISOGNO?

Prima di tutto vediamo cosa ci occorre:

  1. iDevice con l’aggiornamento 5.0.1;
  2. iTunes 10.5;
  3. RedSn0w 0.9.10b3, di seguito trovate i link diretti:

PROCEDURA

Iniziamo con la procedura che risulterà davvero semplice:

  1. Scarichiamo ed installiamo RedSnow;
  2. Avvia RedSn0w e scegli JAILBREAK;
  3. Come vediamo nell’immagine, allo step successivo viene chiesto di spegnere l’iDevice e collegarlo al PC/MAC;
  4. Attendiamo che venga completata la procedura;
  5. Dopodiché ci verrà chiesto di impostare l’iDevice in modalità DFU (se non sapete come fare leggete questa guida);
  6. Attendete che RedSn0w riconosca il DFU MODE: dopo pochi istanti vedrete l’iDevice riavviarsi.
  7. Al riavvio vedrete Cydia Store installato e il Jailbreak completato!

ERRORI COMUNI

Ecco alcuni problemi e risoluzioni ad errori comuni:

  • VERSIONE IOS NON RICONOSCIUTA: Per risolvere non dovrete far altro che scaricare iOS 5.0.1 manualmente da qui e nella prima schermata di RedSn0w scegliere, invece che JAILBREAK la voce SELECT IPSW e selezionare il file appena scaricato.
  • ERRORI O CRASH AVVIANDO IBOOKS: Leggi questa guida per risolvere questo problema.

Se avete riscontrato altri problemi durante la procedura illustrate commentando, il vostro problema.

Luca Chialastri