, ,

Windows 10: Come risolvere i problemi in pochi minuti

Windows 10 è un buon sistema operativo ma come tutti i sistemi operativi, presenta anche esso dei difetti. Oggi, insieme, vedremo molti dei problemi più frequenti e come risolverli.

1) Programma di riparazione errori Microsoft

Per prima cosa, per risolvere problemi generici di Windows 10, Microsoft ha rilasciato un nuovo strumento chiamato Software Repair Tool.
Dopo aver scaricato il file, basta solo eseguirlo per avviare lo strumento automatico che dovrebbe mettere a posto ogni errore interno di sistema in Windows 10.
Accettare quindi le condizioni alla prima schermata e premere sul tasto blu “Scan and Fix” per lasciare che il programma faccia tutti i controlli e riavvii il computer.
Per la precisione, il tool Microsoft resetta tutte le applicazioni e le impostazioni, risincronizza l’orario, ripara eventuali file corrotti ed installa gli aggiornamenti rimasti.

2) Modifica il disco di installazione delle app

Premere i tasti Windows+I per aprire le Impostazioni, passare a Sistema > archiviazionee sotto Posizioni di salvataggio, cambiare disco in cui salvare le nuove applicazioni.

3) Disabilitare AppXSvc

Appx Deployment Service (AppXSvc) è il servizio che supporta la distribuzione di applicazioni dallo Store.
La disattivazione di questo servizio può risolvere il problema del blocco o freeze del PC, anche se può compromettere il funzionamento dello store.
Per disabilitare questo servizio è necessario però andare nel Registro di sistema: premere i tasti Windows+R, scrivere regedit e premere OK.
Una volta nel Registro di sistema, spostarsi verso il basso lungo il seguente percorso di cartelle:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\ControlSet001\Services\AppXSvc
Sul lato destro, premere due volte sulla voce Start e modificare il valore mettendo 4, premere OK e riavviare il sistema.
Per farlo tornare come prima, questo valore va reimpostato a 3 per attivare di nuovo AppXSvc.

4) Installare il driver di Intel Rapid Storage Technology

Questa correzione potrebbe funzionare se si sta utilizzando una CPU Intel e uno dischi serial ATA (SATA) o unità PCIe.
Intel Rapid Storage Technology è utilizzato principalmente per la creazione e la gestione delle prestazioni di configurazioni RAID, ma può essere utilizzato anche su singole unità.
Per ottenere il driver, aprire il sito dei driver di Intel e scaricare la versione più recente.

Decomprimere il file, eseguire il programma di installazione e seguire le istruzioni. 

5) Disinstallare l’Antivirus

Microsoft ha riferito che avere un antivirus non aggiornato può causare problemi e suggerisce quindi di disinstallare il programma e poi installare la versione più recente.
Per disinstallare l’antivirus, andare in Impostazioni > App e funzionalità trovare l’antivirus, cliccarci sopra e premere Disinstalla.

6) Creare un nuovo account utente

La creazione di un nuovo account locale risolve ogni problema di configurazione personalizzata errata (sempre che non ci sia un errore sui file di sistema).
Per creare un nuovo utente, premere i tastiWindows+I per aprire le Impostazioni, andare suAccount > Famiglia e altre persone e aggiugere un nuovo utente del PC.
Riavviare il computer e accedere con quell’utente.

7) In caso di crash con schermo blu

Microsoft fornisce uno strumento automatico per indagare e risolvere errori con schermo blu. Se non funzionasse il menu Start, Microsoft fornice un tool automatico per risolvere  ogni errore col menu Start di Windows 10. 

8) Reset delle app predefinite

Se quando si clicca un file si apre col programma sbagliato, andare in Impostazioni > Sistema > App predefinite, scorrere verso il basso e premere il pulsante Reimposta

9) Risolvere errori attivazione Windows 

10) Ritorno alla versione precedente

Se i problemi con Windows 10 dovessero presentarsi dopo l’aggiornamento, è possibile ripristinare la versione precedente entro 10 giorni.
Per farlo, premere i tasti Windows+I per aprire le Impostazioni, andare in Aggiornamento e sicurezza > Ripristino.

Angela