, ,

Come navigare online in anonimato e senza lasciare traccia

Quando navighiamo online le tracce che lasciamo vengono utilizzate dalle compagnie pubblicitarie. Non è
un caso infatti, che dopo aver effettuato una ricerca online su uno smartphone che vogliamo acquistare, spuntano pubblicità con le offerte sui migliori telefonini del momento.

I nostri “movimenti” vengono tracciati e rivenduti alle compagnie pubblicitarie per creare dei banner basati sulle nostre esigenze. Esistono alcuni metodi però, per sentirsi al riparo da occhi indiscreti. Ecco come fare per navigare in anonimato senza lasciare traccia.

Utilizzare la modalità Incognito

Una delle App che raccomandiamo è sicuramente Cargo VPN. Si tratta di un VPN Veloce e sicuro in grado di proteggere il tuo IP la tua locazione e i siti web che stai visitando, oltre che le informazioni personali.

Sfruttare la navigazione anonima del browser. Ormai tutti i browser utilizzati per navigare, su smartphone, tablet e pc, integrano una modalità chiamata “navigazione anonima” o “in incognito”. Attivando questa modalità, i dati personali, come le password e la cronologia di navigazione, non vengono memorizzati sul dispositivo e non sono visibili agli altri.

Questo tipo di navigazione è utile nei casi in qui non vogliamo che altre persone possano analizzare e osservare i siti che abbiamo visitato. Le pagine aperte nella modalità in incognito infatti non vengono salvate nella propria cronologia o nell’archivio dei cookie. Lo stesso accade per le ricerche, molto semplicemente Google o gli altri motori di ricerca non le memorizzano.

Purtroppo la modalità incognito non funziona proprio al 100%. Infatti la navigazione rimane anonima solo in locale, mentre il proprio IP è ancora ben visibile e i provider sanno benissimo quali siti abbiamo visitato. Questo strumento è ottimo nel caso in cui si vogliono nascondere le proprie abitudini a chi utilizza il tuo computer, ma per quanto riguarda il resto è completamente inutile.

Utilizzare una VPN

Un altro strumento che si rivela molto utile per navigare in sicurezza è installare unaVPN sul proprio computer. VPN è l’acronimo di Virtual Private Network e viene utilizzata soprattutto dalle aziende per proteggere i propri dati dall’attacco degli hacker.

Utilizzando una VPN si crea una sorta di tunnel privato tra il computer e i server della VPN e difficilmente il pirata informatico riesce a intrufolarsi. Inoltre, le VPN sono utilizzate anche per mascherare la propria posizione reale e lasciare dei falsi indizi.

Utilizzando la VPN insieme alla modalità incognito si riesce ad aumentare le proprie possibilità di restare anonimi. Purtroppo anche la VPN non è efficiente al 100%. Ad esempio i provider sanno perfettamente quando un utente è connesso o disconnesso, nonostante l’utilizzo della VPN. Quindi, quando navigate, anche se protetti dalla VPN, dovete essere consci chenon sarete mai completamente anonimi.

Navigare con Tor 

Come avrete capito, navigare in totale anonimato non è per niente semplice. Se l’accoppiata VPN + modalità incognito non vi ha soddisfatto, l’ultima carta da giocare è installare sul proprio computer o smartphone Tor browser.

Si tratta di un browser che utilizza un sistema di comunicazione anonimo che rimpalla le richieste dell’utente (ricerche online, accesso a un sito internet) da una parte all’altra del mondo rendendo molto complicato alle aziende tracciare la navigazione online. L’unico pegno da pagare è il rallentamento nell’apertura dei siti web, ma per mettere in sicurezza i propri dati personali è possibile sopportare questo piccolo difetto.

Utilizzare DuckDuckGo per le ricerche online

Oltre a Google e Bing esistono altri motori di ricerca, ma uno in particolare è indicato per tutelare la privacy, garantendo la massima riservatezza sulle nostre chiavi di ricerca. Si chiama DuckDuckGo ed è un motore di ricerca alternativo, simile a Google per interfaccia, che permette di effettuare ricerche, senza memorizzare alcun dato che ci riguarda.

La filosofia di questo progetto è quella di non tracciare alcun dato degli utenti, garantendo la massima riservatezza e l’anonimato dell’utilizzatore. Il portale è completo e permette di ricercare anche immagini e video.

Sospendere il tracciamento dei siti.

I siti web si avvalgono dei cookie, minuscoli file di testo che vengono salvati temporaneamente sul computer per memorizzare le abitudini degli utenti e poter quindi offrire servizi e pagine web più personalizzate e tagliate sulle esigenze dell’utente.

Esistono diversi tipi di cookie: quelli di sessione sono spesso essenziali per il funzionamento dei portali, specialmente negli e-commerce, dove servono a mantenere le sessioni di carrello attive. I cookie di sessione vengono automaticamente cancellati alla chiusura del browser. Spesso, però, i portali web usano anche cookie di tracciamento di terze parti per ottenere informazioni sulle abitudini dell’utente per analisi e statistiche.

Per questo, quando cerchiamo la migliore offerta per biglietti aerei o ferroviari, è preferibile disattivare i cookie: senza il tracciamento eviteremo di incorrere in prezzi più salati dello stesso biglietto consultato, per esempio, il giorno prima. È possibile disattivare l’utilizzo dei cookie temporaneamente accedendo al menu privacy nelle impostazioni del browser e selezionando la voce “blocca cookie”.

Oppure si può installare Ghostery, un plugin per i browser che effettua un monitoraggio globale dei siti web che visitiamo, segnalandoci in tempo reale problematiche di privacy come l’utilizzo di cookie di tracciamento analitici e pubblicitari, per darci la possibilità di bloccare subito alcuni o tutti gli elementi indesiderati del portale.

Con questi semplici consigli da ora in poi la vostra navigazione sarà più protetta e non lascerà traccia!

Angela