,

Come inviare file di grandi dimensioni gratuitamente

Guida all’invio dei file di grandi dimensioni

Come inviare i file di grandi dimensioni

Anche alle soglie del 2018 il problema principale dell’inviare file di grandi dimensioni ad altri utenti rimane lo stesso: come poterlo fare rapidamente e senza limiti di proporzioni? In questa guida vi aiuteremo a trovare la soluzione più indicata per le vostre esigenze di invio, in maniera del tutto gratuita.

WeTransfer fino a 2 GB: questo metodo è forse il più conosciuto e famoso in circolazione e permette di inviare fino a 2 GB di dimensioni in modo semplice e del tutto gratuito, attraverso il rispettivo indirizzo mail del destinatario. Con WeTransfer si potranno selezionare fino a 20 destinatari alla volta, mentre una versione Plus a pagamento permetterà di sbloccare ulteriori funzioni.

Google Drive: per gli utenti che già si servono del servizio cloud di Google, questo metodo può essere utilizzato anche per l’invio di file di grandi dimensioni. Sarà sufficiente aprire il sito in questione e cliccare sul tasto destro alla voce “Ottieni link condivisibile” dove poi si aprirà un pop-up. Basterà quindi inviare il link al destinatario scelto per permettergli di poterlo scaricare. Per rendere l’invio privato sarà sufficiente ripetere la stessa operazione, premendo su “spegnere”.

Filemail fino a 30 GB: questa piattaforma gratuita è l’ideale per l’invio dei file di grandi dimensioni, ben fino a 30 GB. Filemail offre la possibilità al ricevente di scaricare il file tramite BitTorrent e di ricevere una notifica dell’avvenuto invio all’utente reduce dell’invio. La piattaforma conserverà inoltre i file per un periodo di 7 giorni prima di eliminarli. Con un abbonamento mensile sarà possibile protrarre la durata della conservazione dei file per 30 giorni circa.

Dropbox: questa piattaforma pubblica consente l’invio di file di grandi dimensioni gratuitamente, semplicemente aprendo il file che si intende inoltrare. Sarà sufficiente premere su “Crea un link” e in seguito su “Copia link”, incollare il collegamento nel corpo della mail. Dalla stessa finestra “Condividi” sarà possibile annullare l’operazione, cliccando su “Impostazioni del link” e sulla finestra “Elimina link”.

DropSend fino a 4 GB: per ottenere 2 GB in più rispetto al classico WeTransfer questa piattaforma sarà l’ideale per i file fino a 4 GB di dimensioni. Basterà seguire le linee guida del sito ufficiale una volta entrati e scegliere il file che si intende condividere. DropSend permette anche di abbonarsi ad un costo mensile per espandere il limite dei 4 GB.

Serena