,

…e se mi clonano il bancomat? Le regole per evitare le truffe e per richiedere il Risarcimento

Il Bancomat ci ha sicuramente alleggerito il portafogli e reso gli acquisti più semplici e veloci, ma altrettanto velocemente e facilmente, i truffatori possono alleggerirci il bancomat. Ecco quindi le regole d’oro per evitare clonazioni di carte di credito ed i passi da seguire se ci siamo accorti tardi della truffa.

LE REGOLE DA NON DIMENTICARE

I strumenti per la clonazione utilizzati dai truffatori sono ormai reperibili facilmente online ilchè rendono l’operazione alquanto facile da attuare. Seguiamo queste regole per tutelarci:

  • Ormai tutte le banche offrono un servizio ALERT SMS ovvero la possibilità di attivare un servizio gratuito che permette quando si preleva o si addebita una quota sul proprio conto di essere avvisati via SMS sul proprio numero di telefono: possiamo, così, accorgerci in anticipo di prelevamenti misteriosi;
  • Controlla SEMPRE il tuo conto (attraverso l’apposita sezione online della tua Banca, o seguendo rigorosamente gli estratti conti che giungono via mail o a casa via posta): prima ci accorgiamo dei prelievi anomali prima la banca potrà muoversi e nel caso rimborsarci;
  • Quando andiamo a prelevare soldi dai sportelli ATM controlliamo bene la fessura per il bancomat: è troppo larga? Potrebbe presentare un chip per la clonazione. Smuoviamolo un pò: di solito i truffatori non lo fissano troppo;
  • Quando andiamo a prelevare soldi dai sportelli ATM controlliamo bene la parte superiore ed i lati e assicuriamoci che non ci siano piccole telecamere. Stiamo comunque attenti quando digitiamo il PIN, e copriamoci con l’altra mano durante l’atto;
  • Quando andiamo a prelevare soldi dai sportelli ATM controlliamo bene che il tastierino non sia troppo spesso, manomettiamolo un poco, e vediamo come reagisce.

…E SE ORMAI E’ TROPPO TARDI?

Se ci accorgiamo troppo tardi dei prelievi e ci ritroviamo con il conto prosciugato (di solito i truffatori prelevano 600 euro a giornata) cosa possiamo fare? Ecco i passi da seguire:

  1. Chiamare subito il centro assistenza della propria Banca e bloccare la carta: che senso ha se abbiamo 0€? I truffatori possono continuare a prelevare: infatti alcuni conti possono andare in rosso fino a 1000 € cosi facendo ci ritroveremo con la situazione ulteriormente peggiorata;
  2. Consultare il proprio estratto conto e esaminare i prelievi capendo da dove sono stati eseguiti (con i rispettivi codici), portare quindi il documento ai carabinieri e sporgere denuncia, specificando che “disconoscete” alcuni prelievi (prima controllati);
  3. Portare il foglio di denuncia alla propria banca o inoltrarlo tramite FAX (occorrono documenti personali) per richiedere il rimborso;
  4. Trovi aiuto per chiedere un risarcimento anche sul sito Codacons.
Luca Chialastri