,

Mai più in coda: Paghiamo le bollette, canone Rai ed ICI on-line!

E’ finita l’epoca in cui bisognava aspettare ore ed ore per pagare una semplice bolletta telefonica. Ora c’è Internet: un grande ufficio postale che permette di sbrigare le incombenze classiche bollette, canone Rai, bollo auto, tributi locali senza spendere grosse cifre per commissioni e senza doversi assentare dal lavoro per ore. Nulla di miracoloso. Sono solo i vantaggi del cosiddetto e-government.

I portali della pubblica amministrazione, negli ultimi tempi, sono stati arricchiti parecchio. In Rete ci sono servizi di grande utilità per gli utenti e le aziende. Pagare la classica bolletta non significa più doversi necessariamente mettere in coda e aspettare a lungo il proprio turno per un’operazione che, a conti fatti, richiede pochi istanti. Sul sito di Poste Italiane è possibile pagare ogni sorta di utenza: gas, telefono, acqua, energia elettrica.

II numero degli utilizzatoti di questo strumento è in crescita anche grazie al fatto che sul sito c’è l’opportunità di pagare diversi tributi, come il bollo auto, il canone Rai e l’imposta Comunale sugli Immobili (ici). Una forte spinta è stata data anche dall’introduzione dell’ormai diffusissima Postepay, la carta ricaricabile di Poste Italiane. Per diventarne titolari basta presentarsi ad un qualunque sportello e fornire copia della carta di identità e del codice fiscale. L’attivazione costa 5 euro, mentre il costo delle ricariche, sull’esempio delle Sim dei cellulari, varia da un minimo di 1 euro ad un massimo di 3, a seconda del metodo utilizzato. Ma conosciamo meglio i metodi d’uso.

TI RACCOMANDA OFFICE

Poste Italiane da qualche mese sta portando avanti una politica di espansione del sito. Sono molti i nuovi servizi lanciati. L’ultimo riguarda la classica raccomandata. Già da tempo attraverso il sito era possibile inviarne una semplicemente digitandone il testo o visualizzare a che punto si trovasse un pacco inviato o in attesa di riceverlo. Dalla scorsa estate, però, si può addirittura scaricare un software che funziona come integrazione del pacchetto Office di Microsoft. L’applicativo, una volta installato, permette di inviare una raccomandata direttamente da Word o da Excel. Un ottimo strumento che, grazie alla semplicità d’uso, è destinato ad avere un grande successo tra gli utilizzatori di Poste. La trovi nella sezione Raccomandata online cliccando su Posta Raccomandata online integrata in Microsoft Office. Dalla scheda Download scarica i due software e installa il tutto. All’interno di Word o Excel apparirà una nuova voce: Poste italiane. Una volta compilata la raccomandata vai sulla voce Poste Italiane seleziona Raccomandata online e Prepara Raccomandata. Dopodichè inserisci i dati del destinatario su Aggiungi nuovo e infine, su Invia.

ASPETTA IL TELEGRAMMA

II meccanismo di utilizzo del sito è molto semplice. A richiedere un po’ di tempo è la registrazione. Dopo una prima fase on line, infatti, bisogna aspettare un telegramma in cui è indicato il codice di attivazione che permette di completare la procedura. Per registrarti, seleziona Registrazione e, nella finestra successiva, scegli Privati/Registrazione per residenti in Italia. Inserisci i dati nel form e aspetta di ricevere il telegramma con il codice. Non appena arriva (in genere passa qualche giorno), collegati al sito, clicca Registrazione/Inserisci codice di attivazione, digita nome utente e password, scegli Accedi e digita il codice riportato nel telegramma nella riga Codice d’attivazione.

TV ED IL CANONE RAI E BOLLO AUTO (ICI): COME PAGARLO COMODAMENTE DA CASA

Tassa assurda, secondo me, da pagare a cadenza annuale è quella di Mamma Rai. Un canone di 99 euro circa da pagare tutti gli anni entro il 31 gennaio. Vediamo come effettuare il pagamento via web comodamente seduti a casa. Prima di tutto bisgona ritirare un Lettore BancoPosta (in un Ufficio Postale qualsiasi) affinchè possiate effettuare queste azioni, poichè da metà 2008 è stato aggiunto questo “tassello” di sicurezza, ed ottenere una volte inserito in esso la vostra BancoPosta un codice da inserire nel procedimento di pagamento bollettini.

Il canone Rai deve essere pagato con bollettino postale. Ecco perché per gli utenti registrati è possibile “sborsarlo” tramite i servizi del sito di Poste Italiane, che dedica al tributo una sezione tutta sua. Per effettuare il versamento bisogna essere in possesso del bollettino che viene spedito direttamente a casa tramite posta ordinaria. Le informazioni da inserire sono:

  • – il numero di conto;
  • – l’importo annuale;
  • – l’intestatario dell’abbonamento;
  • – i dati identificativi di chi effettua il pagamento (nome, cognome e residenza);
  • – Dato importante è il codice identificativo dell’utente, riportato sulla lettera inviata dalla Rai insieme al bollettino. Il codice deve essere di almeno 18 caratteri numerici ed è indispensabile per l’identificazione dell’intestatario dell’abbonamento.

Il conto corrente su cui effettuare il versamento è il 3103 intestato a “Ag. entrate ufficio TO 1 S.A.T. Sportello abbonamenti TV -10100 Torino”.

Vai su www.poste.it, clicca su Pagamento bollettini, inserisci nome utente e password e scegli Esegui. Nella nuova finestra seleziona Paga il canone TV. Procurati un vecchio bollettino che la Rai ti ha già inviato per posta: è indispensabile.

Inserisci negli appositi spazi i dati richiesti. Il conto corrente da inserire è il numero, come già detto, 3103. In fondo a sinistra indica il codice identificativo dell’utente e clicca su Continua. Inserisci i dati e scegli il metodo di pagamento che preferisci. L’intera operazione dura pochi minuti. Allo stesso modo possiamo pagare il bollo dell’auto (ICI). Sempre seguendo il link Pagamento Bollettini e scegliendo, una volta loggati, la voce Paga il bollo auto. Selezione le opzioni (Come la regione ed il tipo di veicolo) quindi clicca su Compila Bollettino e seguite il tutto.

Ecco qua. Ciò che ci avrebbe tolto almeno 1 ora della giornata l’abbiamo fatto con tutta tranquillità in pochi minuti e col massimo della sicurezza! Comodo, no?

Luca Chialastri