,

Matched Betting: lo abbiamo provato, e funziona!

Il Matched Betting è un metodo che fino a qualche settimana fa reputavamo come sopravvalutato, ai limiti della truffa.

Hai presente uno di quelle pubblicità truffaldine che promettono guadagni ingenti magari con la sola iscrizione ad un sito o con l’investimento di una piccola quantità di denaro? Credevamo che il Matched Betting fosse proprio quello. Ci sbagliavamo.

Cos’è il Matched Betting?

Si tratta di un metodo straordinario, e matematico. Vi è una community dietro assurda e che si aiuta a vicenda. L’ho visto per la prima un mesetto fa: navigando in rete ho scoperto questo articolo: Che cos’è il Matched Betting? e mi sono subito innamorato. Ho capito subito che c’erano effettivamente delle basi matematiche: si può guadagnare tranquillamente fino a 700-800€ una tantum. Non sapevo, in realtà, che i bookmakers regalassero soldi a scopo promozionale, ma è proprio questo ciò su cui si punta per vincere gratuitamente. Infatti grazie a questi bonus possiamo piazzare delle scommesse ad hoc per riscattarli matematicamente e poterli ritirare. Faccio qualche esempio: Bet365 offre un bonus di 100€, Eurobet offre un bonus di 200€, SNAI offre un bonus di 300€ e Planetwin ne offre uno fino a 365€!. Ovviamente i metodi per riscattarli e gli strumenti per farlo sono sempre diversi e questi vanno anche a compromettere quelli che sono i guadagni dai singoli bookmaker. Possiamo infatti fare una prima divisione elementare tra i bonus:
1) Rollover quando si ha bisogno di giocare più volte il bonus per riscattarlo;
2) Punta e banca: quando si ha bisogno solo di giocare una volta il bonus.

Gli strumenti del Matched Betting

Per sfruttare a pieno questo metodo non si può contare solo sulle proprie capacità matematiche. Si ha bisogno di utilizzare degli strumenti che definirei ESSENZIALI. Sono ad esempio l’Oddsmatcher ed il Dutcher che consentono di trovare le migliori partite da utilizzare per sfruttare il metodo. Questi strumenti possiamo trovarli in numerose piattaforme web e siti-guida, che descriverò a breve. L’importante in questo caso è utilizzare gli strumenti in modo opportuno, evitare bonus che possono comportare anche un minimo rischio e seguire adeguatamente tutte le istruzioni che ci vengono fornite. Il problema rimane solo uno: come si trovano i siti web che offrono i bonus migliori? Come precedentemente accennato ci vengono in aiuto i numerosi siti guida

Uno strumento per il Matched Betting: l'oddsmatcher

L’importanza di un sito-guida

È letteralmente impossibile guadagnare molto col Matched Betting senza una piattaforma o un sito web che fornisca informazioni su quali siano i bonus che si possono sfruttare e come, appunto, farlo. Uno di questi è Ninjabet, possiede tutte le guide di cui si ha bisogno per partire e per terminare tutto il percorso di Matched Betting. Oltre ad una infinità di strumenti e calcolatori indispensabili. Un altro punto a favore di Ninjabet è la presenza di un enorme forum in cui vi sono migliaia di utenti, tra cui diversi espertissimi pronti a dare una mano. Per sfruttare tutte le funzionalità di Ninjabet è necessario pagare un pacchetto dopo essersi registrati. Questo costo, se confrontato con i vantaggi che questo servizio ci porta, è davvero futile e irrisorio.

Si tratta di un metodo legale? E le tasse?

Si tratta assolutamente di un metodo sia legale che esentasse, le ragioni sono semplici: non si fa nient’altro che giocare scommesse, un’attività assolutamente legale per i maggiorenni. Per quanto riguarda la fiscalità invece, come ben saprai le tasse sono 0 in Italia per le scommesse, quindi non c’è da preoccuparsi. Molto importante è controllare se il sito web è autorizzato o no da AAMS: si tratta di un aspetto fondamentale per evitare spiacevoli sorprese sia in campo legale che fiscale. Infatti, se il sito non è approvato da AAMS sarai obbligato a dichiarare e versare le tasse sulle vincite che otterrai. E nell’attività di Matched Betting queste possono essere ingenti e possono portarti, quindi, addirittura a perdere.