, ,

Modem USB MOMODESIGN H3G: Critiche ed Opionioni personali

Dopo aver descritto cosa sono, come funzionano ed i vantaggi e svantaggi di questa recente tecnologia informatica, continuiamo a parlare delle Internet Key. E lo facciamo con un bello zoom sul servizio offerto dall’azienda H3G sull’omonima tecnologia. Stavolta a Focus voglio parlarvi della mia esperienza con l’offerta TRE.DATI (5gb mensili/settimanali) e la pennetta USB MOMODESIGN (tra le prime uscite) al prezzo di di 19 € + iva (23 euro totali).

IL VECCHIO MONDO
Essendo trai pochi, ancora, non coperti dall’ADSL e stufo di essere sfruttato da mamma Telecom con l’offerta TELECONOMY INTERNET che per 12/24 euro al mese dava connessione illimitata tramite 56K/ISDN (una rapina proporzionato al pessimo servizio: 2kb/s) decido di guardarmi intorno ed abbondare questa tortura di navigazione.

LE ALTERNATIVE
Ho cercato così in giro, e dopo numerose ricerche le ho elencate:

  1. 1) SATELITTARE
    Subito escluso: minimo 100 euro di costi extra per la parabola oltre agli abbonamenti esosi: si parla di 2 euro all’ora (tariffa a tempo) 45 euro mensile (tariffa flat). Bocciato.
  2. 2) MOBILE
    Sfruttare il modem del proprio cellulare per navigare in internet non è una cattiva idea. Naviga3 della H3G è trai servizi migliori offerti: per 3 euro settimanali o 9 euro mensili offre 100 mb giornalieri (per pc o cellulare). Peccato che va bene per chi con il Web ci manda mail, chatta e naviga su siti. Per chi lo usa per download da eMule/uTorrent, visione di film o semplicemente vede video su Youtube, rischia di vedere la banda disponibile crollare da 100mb a 0 mb nell’arco di mezz’ora. Bocciato.
  3. 3) INTERNET KEY
    Navigare ovunque a basso prezzo con velocità elevate? Con le Internet Key si può! E’ per questo che ho scelto la tariffa, la migliore sul campo di allora, della H3G. Promosso.

IL NUOVO MONDO

L’offerta TRE.DATI offre (offriva) 5gb settimanali (per chi sottoscrive contratto privato) o 5gb mensili (per chi possiede PARTITA IVA) a 23 euro mensili (IVA inclusa). Il contratto prevede 2 anni di vincolo se si prende in comodato d’uso la pennetta/modem usb.
La velocità si aggirava fin dall’inizio ai 180kb/s (come un’ADSL) e l’uso onnipresente sopratutto per uno come me che possiede 3 pc mi ha fatto apprezare sempre più la mia scelta. Sul sito tre.it, previa registrazione, era possibile tenere conto della banda usata. Perfetto? No. I guai non sono venuti a mancare presto…

I PROBLEMI/SVANTAGGI
Premetto il sito della tre è spesso Down, quindi senza dare possibilità di visionare la banda utilizzata.
Nemmeno dopo 2 mesi e mezzo di uso della pennetta mi arriva la prima bolletta: 540 euro. Resto di sasso a fissare la cifra per qualche secondo. Chiamo immediatamente l’assistenza per avere delucidazioni.
Mi si viene detto che ho “sforato” il limite di 5gb settiamanli di 1 gb. Io, che pignolo come sono, stavo attento ai KB dico che è impossibile. La signorina del call center, mi ricorda che, la banda upload e download erano da calcolare nello stesso limite di 5gb settimanali, quindi da sommare l’uno all’altro. Ecco, ora si che torna tutto. Per di più l’applicazione di controllo che è all’interno della pennetta MOMODESIGN che ho provato era sballato (poi cercando info in rete che quel software non era attendibile, bene!). Mi sono rifiutato di pagare il conto: immediato blocco del servizio. Da quel 14 luglio 2008 son inizati i problemi con Fax, raccomandate, chiamate email e quant altro per contattare la H3G dicendo loro di non essere stati abbastanza trasparenti, del software sballato e del cattivo servizio (perchè mai non hanno chiamato/bloccato il servizio avvisandomi che stavo superando la soglia? Che non sia un trucco per fregare soldi alla gente?).

Girando sul web ho trovato tante persone con il mio stesso problema, ben presto il fatto è andato in onda sui Telegiornali televisivi nazionali e la Codacons è entrata nel campo (uno, addirittura, si era visto recapitare 25.000 euro, non chiedetemi come abbia fatto).

Beh, dopo 2 mesi di lotta (e perdita di tempo/Soldi) la H3G ha estinto i “debiti”, premettendo però, che sarà la prima ed ultima volta. Poche settimane dopo, magicamente, è nata una sovrattassa che per ogni gb/ora oltre il limite si sarebbe pagato, appena, 5 euro: si, però se tutto questo casino non fosse uscito la H3G avrebbe continuato a “succhiare” soldini alla gente!

Non finisce qui. La banda come detto è condivisa da tutti gli utenti H3G. Dopo 6 mesi, circa, dalla stipulazione del contratto sono crollato di velocità dai 180kb/s a 20kb/s. Ho chiamato per info ma dicono che nel contratto non vi era nessuna clausola che poneva una velocità garantita. Fregato.

INFO

  1. – Per controllare meglio la banda usata vi consiglio G2K un leggerissimo programma che tiene cura di collegarsi al sito ed al vostro account H3G e riportarvi direttamente la banda che manca/usata.
  2. – Trovate numerose altre info e consigli su queste tecnologia qui.
  3. – Su ciao.it è nato una megaopinione e modalità di aiuto in caso si passi nei miei stessi panni
  4. – Inoltre è stato attivato un numero verde 800 179 797 per assistenza a queste internet key.

CONCLUSIONI
Ad oggi, sono passati quasi 2 anni. Credo di disdire l’abbonamento a fine contratto anche se, nonostante tutto, questa magica pennetta mi ha regalato soddisfazioni e coprendo la lacuna della ADSL che nella mia zona non c’è. Quindi, consiglio comunque questa compagnia che, anche se con degli imprevisti, si è vista sempre disponibile e seria. E voi? Avete avuto esperienze?

Luca Chialastri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.