, ,

I principali metodi di comunicazione online

metodi di comunicazione online

Sembra davvero impossibile da credere per le nuove generazioni, ma fino a qualche secolo fa, il mezzo più veloce per inviare un messaggio era utilizzare un piccione viaggiatore.
Assurdo, curioso e divertente, ma è proprio così. Altro che sms, e-mail, messaggi istantanei e chat. Oggi sono stati fatti enormi passi avanti e il modo di relazionarsi e comunicare è stato assolutamente stravolto da internet. Alzi la mano chi non utilizza messenger, telegram, whatsapp e affini per contattare amici e parenti.

Quali sono i principali metodi di comunicazione online?

Insomma, siamo talmente invasi da soluzioni differenti che il solo pensiero di dover legare un bigliettino ala zampa di un piccione per poter mandare un messaggio ci sembra un’idiozia.
Ma ai giorni nostri quali sono gli strumenti di comunicazione più usati online?
Rispondere a questa domanda non è semplice. Innanzitutto bisogna fare una distinzione in 4 principali categorie: Social Network, Software Voip, App di messaggistica istantanea e Chat IRC.

Social Network

Il Re è certamente Facebook, ma non è il solo… Tra i Social più usati ci sono Twitter e la moda del momento: Instagram. I social network non sono semplici canali comunicativi, piuttosto vere e proprie trasposizioni di realtà sociali online. Insomma sono praticamente le vecchie piazze, parchi pubblici e bar, in cui ci si riuniva per stare in compagnia, parlare con amici, “spettegolare”, leggere un libro o il giornale, e via dicendo. Oggi chiunque ha una propria identità online, costituita da differenti profili che aiutano certamente a comprendere la personalità di ogni soggetto. Ma ovviamente il principale obiettivo dei social è sempre stato quello di mettere in relazione le persone tra loro, facendo si che queste potessero interagire tra loro, magari mostrando i proprio apprezzamento l’un l’altro tramite un “mi piace” o una “condivisione”.

Software Voip

Siamo pronti a scommettere che presto o tardi i normali telefoni verranno pressoché sostituiti dai moderni mezzi di comunicazione che sfruttano la tecnologia voip. Skype, Oovoo, Facetime, sono solo alcuni dei software che consentono di chiamare o video-chiamare una persona distante anche centinaia di chilometri. Questa tecnologia nei primi 2000 fu davvero rivoluzionaria. Oggi è indispensabile per studenti e lavoratori fuori sede, i quali attraverso essa possono mettersi in contatto con i propri cari.

App di messaggistica istantanea

WhatsApp è certamente la più diffusa, seguono a ruota Messenger, Telegram. Che dire, hanno praticamente mandato in pensione i vecchi SMS, che negli anni novanta furono a loro volta una vera rivoluzione. Tutti usiamo queste applicazioni per scambiare messaggi, foto e video con amici o con il proprio partner. Diciamolo chiaramente, siamo sommersi da gruppi di discussione: quello con gli amici, quello con i compagni di classe, quello con la famiglia, quello con la famiglia allargata (zii e nonni inclusi), eccetera.

Chat IRC

Alcuni sostengono che le vecchie chat IRC sono ormai morte e defunte, ma se così fosse non si spiegherebbe come mai molte di esse continuano ad essere sulla cresta dell’onda ancora oggi. E’ il caso di Echat, una delle chat senza registrazione più longeve del panorama italiano, online da diversi anni e sempre punto di riferimento per tutti gli appassionati. Ma non è l’unica: altrettanto note sono 5chat, Chat Facile e DwChatla. In breve, anche qui le soluzioni non mancano. Ma cosa rende le chat diverse da tutti le alternative presentate finora? Sicuramente la particolare tipologia di servizio offerto. Chi frequenta questi siti infatti cerca divertimento veloce, non vuole perder tempo con inutili iscrizioni e soprattutto vuole dialogare con gente che non conosce magari tenendo nascosta la propria identità.

Luca Chialastri