,

Recuperare l’impossibile

Può capitare di eliminare dati di lavoro importanti o foto di uno speciale evento dal cestino di Windows o di perdere file dall’hard disk per colpa di un crash di sistema… Cosa fare in casi simili? Ormai è tutto perso?
No, per fortuna. Esistono software che fanno al caso nostro.Trai piu famosi esiste un’utility gratuita: Pc Inspector File Recovery, scaricabile dal sito pcinspector.de . Il programma è freeware ed anche in italiano.

File Recovery permette di recuperare file persi dal disco fisso ma anche da supporti rimovibili come Cd, floppy, Penne Usb, Hard Disk Esterni e mini card (SD e simili) perfino se la tabella delle partizioni risulta essere danneggiata (in questo caso si dovrà usare un secondo disco fisso con installato Windows e File Recovery per recuperare il primo), ma chiaramente non può fare nulla in caso in cui il supporto sia rotto o sia stato formattato. File Recovery lavora con hard disk partizionati sia con modalità NTFS che FAT32.

1) INIZIO RECUPERO Per prima cosa andate in Oggetto–> Drive, il programma farà la scansione dei drive del computer. Comparirà l’elenco dei drive nella tabella Drive logico (sotto a Drive fisico ne potete vedere anche le dimensioni);
2) QUALE DRIVE? Scegliete da Drive logico il drive contenente i file da ripristinare e fate OK. Comparirà l’elenco dei file di quella unità. Trovate i file eliminati dal cestino, sotto a Radice ci sono le directory dell’unità scelta con tutti i file che il programma riesce a recuperare (compresi chiaramente quelli presenti e leggibili ancora dall’unità). In “Persi” ci sono i file che per un danneggiamento del file system NTFS o FAT non sono più leggibili da Windows (però sono ancora presenti sull’hard disk);
3) VIA AL RECUPERO! Per recuperare il file, cliccateci sopra col tasto destro e cliccate su Save To… scegliendo la directory in cu salvarlo.

In alternativa potete usare un altro software freeware: Handy Recovery. Lo trovate invece nel sito handyrecovery.com. Handy Recovery è assolutamente analogo, forse un po’ più semplice ed intuitivo: lanciate il programma, selezionate la partizione o il drive e fate Analyze. Per ripristinare il file cliccateci sopra e schiacciate il pulsante Recover.

Restoration, invece, è un programma Stand Alone. Ovvero che non richiede installazione e pesa pochi Kb. Lo trovate qui.
Basta eseguire il file eseguibile e avviare la ricerca scegliendo il Drive e premendo su SEARCH.

Luca Chialastri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.