,

Sound Shirt, la maglietta che aiuta i non udente a “ascoltare” la musica, creata da CuteCircuit, una società londinese

maglietta che aiuta i non udente a “ascoltare” la musica,

CuteCircuit ha prodotto una futuristica maglietta Sound Shirt, che mediante dei sensori può inviare alle persone non udente la stessa energia dell’ascolto di una grande band.

Vibrazioni e sensazioni che sfiorano la pelle. In questo modo le persone con problemi di udito possono finalmente “ascoltare” la musica ed gustarsi l’emozione di percepire le sue note su tutto il corpo. Un sogno per le persone sorde resa possibile da The Sound Shirt, la particolare maglietta commissionata dall’orchestra Jungen Symphoniker Hamburg e creata da CuteCircuit, una società londinese specializzata nell’abbigliamento tech. “Pelle d’oca garantita” sottolinea il team nel video di presentazione del prodotto.

Sound Shirt un vero progresso tecnologioco

I microfoni collocati adiacentemente ai i vari strumenti musicali, catturano i suoni che poi sono tramutati da un software in dati, che producono come una specie di pulsare sulla maglietta, con una forza in punti diversi a seconda della potenza della musica. Per esempio, le note più basse si percepiscono nella parte sottostante del torace, quelle più alte attorno alle clavicole ed al collo. (Abbiamo mappato i suoni a seconda di come pensiamo che la musica possa toccare il corpo” ha dichiarato Ryan Genz, CEO di CuteCircuit).

 

La maglietta The Sound Shirt che è, connessa a un’app, consente di “gettare le braccia al collo” a distanza. I dispositivo di controllo riproducono la posizione delle mani, il calore della pelle e battito cardiaco della persona che trasmette l’abbraccio. Dopo tanti mesi di lavoro l’innovativo “l’abbigliamento” è stato testato su differenti persone sorde le quali hanno potuto così non solo osservare ma anche “udire”, per la prima volta in vita, un orchestra.

Marina