, ,

Samsung Galaxy Camera: Internet, Android… ma sarà tutto oro quel che luccica?

La samsung ha annunciato un nuovo dispositivo, un restyling delle fotocamere: Il Samsung Galaxy Camera si impone come un nuovo prodotto hi-tech in grado di dare una scossa di novità alla categoria foto. Dalle caratteristiche promette davvero bene: connessione wi-fi, android e altissime prestazioni. Conosciamo meglio le sue caratteristiche che lo fanno sembrare praticamente uno smartphone.

  • CMOS retroilluminato da 1/2.3? con una risoluzione di 16Megapixel;
  • Zoom ottico 21x equivalente ad un 23-481mm con luminosità f/2.8-5.9;
  • Monitor LCD touch screen da 4.8?;
  • Sensibilità dai 100 ai 3200 ISO;
  • Registrazioni video FullHD;
  • Memoria da 8GB;
  • Android Jelly Bean preinstallato;
  • Antenna GPS;
  • Connettività Wi-Fi e 3G/4G.

Insomma, leggere tali caratteristiche e credere che siano abbinate ad una fotocamera fà sorridere. Samsung vuole davvero dare nuova linfa vitale ad un prodotto che stà perdendo piede rispetto agli smartphone, che sono in tutto e per tutto, la loro evoluzione. Sarà possibile condividere sui social network le nostre foto o editarle rapidamente senza doverle caricare sul pc. L’unica cosa che Galaxy Camera non permette di fare, ed è strano se pensiamo all’alloggio 3G, è la possibilità di chiamare, che è poi la specifica che la rende ancora distaccata dal “cugino”.
Una tale riprogettazione di un prodotto statico come una fotocamera non può che giovare il mercato e la sua usabilità, ma i contro?

Il galaxy camera monterà preinstallato un sistema android Jelly Bean e tutte le caratteristiche che ne susseguono, ma la durata della batteria? Tutti conosciamo bene il lato negativo dell’accrescere delle prestazioni dei nostri smartphone, e sappiamo altrettantamente quanto si riduce la batteria con un normale utilizzo: siamo sicuri che aumentare così tanto le funzioni di una fotocamera non potrà danneggiare l’autonomia già ridotta delle normali fotocamere?

Luca Chialastri