, ,

Agents of Mayhem: tutto sullo spin-off della serie gaming Saints Row

Recensione del nuovo gaming Agents of Mayhem, spin-off della serie Saints Row

Agents of Mayhem

Agents of Mayhem, spin-off della serie gaming Saints Row, si presenta come un videogame divertente, dall’alto potere di concentrazione, basato sui colori caldi del viola. Questa nuova versione si ripropone come un passatempo ideale anche per gli utenti che desiderano staccare la spina per qualche ora.

Agents of Mayhem risulta infatti impegnativo quanto basta, senza dimenticarsi di essere innanzitutto divertente. Al fine di non rendere il game noioso e ripetitivo dopo alcune ore di utilizzo, come spesso accade per gaming di questo genere, la Volition ha deciso di puntare il tutto su alcune caratteristiche.

Una nuova open word e nuovi incarichi secondari in grado di catturare il giocatore e trascinarlo all’interno dell’avventura, con moltissimi punti d’incontro simili a Saints Row.

Agents of Mayhem recensione gaming

Il colore dominante di Agents of Mayhem appare ancora il viola a contorno della scritta più squadrata rosa, simbolo della gang. L’ambientazione si svolge ancora nella cosiddetta “terra ricostruita” dei Saints, trasportando il giocatore in una Seoul del futuro.

Il giocatore deterrà il controllo dei soldati all’interno di un’organizzazione speciale atta a sterminare i geni del male, come il titolo del gaming suggerisce. L’obbiettivo principale è dunque quello di combattere gli antagonisti dell’organizzazione malevola Legion.

La grafica e le scene cult di Agents of Mayhem si presentano nel caratteristico stile dei catoni occidentali, con un tono marginale ma al di sopra delle righe, dove non vengono a mancare divertimento e impegno.

L’azione si svolge attraverso una raffica esplosiva di proiettili da riversare contro i nemici, alternando i tre eroi protagonisti del gioco, per un’azione che si svolge in terza persona. I personaggi totali saranno dodici, ma in una prima fase di gioco si potranno impiegare solamente tre protagonisti.

Agents of Mayhem mette a disposizione yakuza mascherati, ninjia, gangster di diversi quartieri, arcieri di origine indiana, giganti, un’ingegnere di nazionalità italiana e hooligan urlanti. Ognuno dei personaggi avrà a disposizione abilità specifiche e armi da fuoco.

Durante l’azione si potranno costruire gadget da impiegare contro l’organizzazione nemica della Legion, con la possibilità di accumulare punti di scambio per gli acquisti di potenziamento della propria agenzia.

Agents of Mayhem presenta tuttavia, come unico difetto, una open world poco accattivante e bilanciata, con un’altrettanta assenza di stimoli dopo ore di modalità gaming, comprendendo architetture di grafica mediocri rispetto ai personaggi.

Serena