, , ,

Base raffreddamento – KLIM Wind

Il surriscaldamento del proprio notebook, a volte, può compromettere le prestazioni e la maggior parte delle volte portare a danni permanenti, qui vengono in aiuto le basi di raffreddamento che possono essere una soluzione valida a questo problema.
Questi, grazie a delle ventole mandano un flusso d’aria costante alla parte posteriore del notebook aiutandolo a smaltire il calore in eccesso

La base di raffreddamento di cui parleremo oggi è dell’azienda KLIM, che abbiamo avuto modo di testare i suoi prodotti più volte questo mese senza riscontrare nessun problema.

KLIM Wind Basse raffreddamento da gaming

CONFEZIONE

Molto curata esteticamente, si presenta molto elegante e classica con il suo cartone di colore nero, con base raffigurata insieme alle sue caratteristiche scritte. All’interno troviamo l’articolo in questione insieme al suo foglietto illustrativo in lingua inglese e il cavetto dell’alimentazione USB to USB.

DESIGN, MATERIALI ED ERGONOMIA

Prima di arrivare al suo funzionamento vogliamo soffermarci sul suo design, molto accattivante e aggressivo sia da acceso che spento, principalmente rivolto ai gamer ma non solo. La griglia superiore è in metallo di colore rosso lucido, che permette una grande areazione e allo stesso tempo permette la fuoriuscita della luce emanata dalle ventole.
Noi abbiamo ricevuto in test la versione rossa con i led delle ventole di colore blu, nonostante questo l’azienda offre altre 3 versioni in 3 diverse colorazioni:
Griglia rossa con led ventole rosse.
Griglia blu con led ventole blu.
Griglia verde con led ventole verdi.
La parte posteriore invece è di plastica, abbastanza resistente di colore nero opaco.

FUNZIONALITA’

La base di raffreddamento è dotata di 2 porte USB, una dove andrà collegato il cavo dell’alimentazione che ricordiamo è USB to USB e l’altra per compensare la mancanza della prima.
Vicino alle due porte usb troviamo due rotelline che ci permetteranno di accendere/spegnere e controllare la velocità delle ventole rispettivamente in quelle superiori e inferiori, in modo da avere un controllo completo sui RPM delle ventole e l’intensità dei led.
Troviamo 4 ventole abbastanza silenziose con una potenza di 1400 RPM massimi e una rumorosità di soli 26dB che abbiamo misurato e si aggira intorno a 24/25dB, quindi nei limiti descritti dall’azienda. Peccato solo per l’impossibilità di spegnere i led di giorno, in compenso al buio creano un bel effetto.
Nella parte inferiore troviamo 4 gommini antiscivolo che mantengono la base ferma sul piano di lavoro, in più troviamo anche i due piedini che ci permetteranno di rialzare la base, non preoccupatevi del pc perchè nella parte frontale troviamo altri due piedini nella parte bassa in modo da non far scivolare il pc durante l’uso, inoltre ricordiamo che i portatili supportati vanno dagli 11 ai 16 pollici, nonostante questo è possibile anche usarla con portatili da 17/18/19 pollici ma le dimensioni del portatile si estenderanno oltre i bordi rimanendo però comunque stabili.
Sempre nel retro troviamo centralmente un apposito scompartimento per arrotolare il cavetto di alimentazione, questo ci permetterà di trasportare la nostra base in comodità senza dover cercare una soluzione per il cavetto.

CONCLUSIONI

Nel tempo abbiamo avuto modo di provare diverse basi di raffreddamento più o meno sulla stessa fascia di prezzo, ma questa oltre a presentarsi molto più valida esteticamente si è dimostrata con degli RPM massimi di 1400 ma con rumorosità contenute, non possiamo fare altro che consigliarvela per chi necessità di una buona base di raffreddamento da gaming con un prezzo ridotto.
Potete visitare la pagina del prodotto con le altre varianti di colore amazon tramite questo link.

Gianvito