,

Come funziona Zanco, il telefonino grande quanto una moneta

Guida pratica alla scoperta del telefonino grande quanto una moneta Zanco

Come funziona Zanco, il telefonino grande quanto una moneta

Il nuovo Zanco in arrivo consente in un telefonino grande quanto una delle comuni monete conservate all’interno del proprio portafoglio, ed è già considerato il dispositivo più piccolo al mondo. Zanco si trova in vendita su Kickstarter per un costo estremamente economico inferiore alle 40 euro, ed una batteria potenziata in grado di resistere ben tre giorni interi grazie ad una sola ricarica.

Il telefonino Zanco, pur essendo grande quanto una moneta, sembra funzionare alla perfezione, contendo al suo interno tutto il necessario promesso dalle caratteristiche tecniche. Zanco è stato attualmente lanciato sulla piattaforma Kickstarter e si troverebbe ancora alla ricerca attiva di fondi.

Come funziona Zanco, il telefonino grande quanto una moneta: caratteristiche

Il telefonino Zanco è perfettamente in grado di effettuare e ricevere chiamate, SMS, memorizzare numeri in rubrica fino ad un massimo di 300 contatti. L’unica pecca risulta l’impossibilità di sfruttare una connessione internet e per tanto non sarà possibile accedere alle applicazioni non trattandosi di uno smartphone.

L’inversione di tendenza tecnologica di Zanco è stata ideata proprio per quella fascia di utenti che non si serve delle funzionalità aggiuntive e moderne di uno smartphone, limitandosi alle funzioni basilari, le stesse che caratterizzavano i telefonini passati.

Le dimensioni estremamente ridotte consentono di trasportare Zanco anche in tasca, in qualsiasi luogo senza il bisogno di ricercare una linea WiFi o porre a consumo i propri dati traffico internet. Il prezzo del telefonino si aggira intorno alle 35 euro per una grandezza di 12.5 millimetri, 0,5 pollici, 13 grammi di peso con un’autonomia fino a 3 giorni con una sola ricarica e 180 minuti di chiamate effettuabili.

Al suo interno risulta presente il carrellino per la Nano Sim e potrà essere utilizzato in caso di emergenza al posto dei comuni smartphone. La linea di produzione commerciale potrebbe avviarsi a partire da maggio in previsione di una raccolta fondi pari ad almeno 28 mila euro.

Serena