,

Guida all’acquisto degli smartphone da 400 euro

Quali smartphone acquistare al prezzo di 400 euro, guida completa

Guida all'acquisto degli smartphone da 400 euro

Quando si intende mettere a disposizione di un nuovo acquisto smartphone una cifra importante come quella rappresentata dai 400 euro di questa guida, occorrerà conoscere dettagliatamente le caratteristiche da osservare in un dispositivo.

La lista degli smartphone che si trovano in commercio sotto la categoria della fascia di prezzo da 400 euro è davvero ampia. Tra le caratteristiche che si dovranno attentamente valutare rientreranno quindi l’ampiezza del display, la memoria interna e la sua estensione tramite scheda microSD, la potenza della batteria, il processore e i RAM.

Guida completa come scegliere uno smartphone da 400 euro

Come scegliere dunque un nuovo smartphone disponendo di una cifra da 400 euro? Si dovranno valutare attentamente tutte le caratteristiche sopra elencate, tra cui:

Display: dimensioni, pollici (almeno da 5,2 pollici in su per un maggiore comfort di utilizzo), materiali di costruzione dello schermo e la dimensione delle cornici (meglio se ridotte al minimo), la risoluzione e i pixel, scegliendo generalmente tra HD: 1280 x 720 pixel; Full HD: 1920 x 1080 pixel; QHD: 2560 x 1440 pixel; QHD+: 2880 x 1440 pixel. Sarà fondamentale visionare anche la tipologia del pannello integrato, tra i più diffusi si trovano  IPS LCD, AMOLED/Super e AMOLED che non necessitano di una retroilluminazione.

Processore RAM e Memoria interna: si dovranno valutare la potenza del processore, il numero di core, il numero di Ghz, optando per smartphone con almeno 3 GB di RAM di memoria interna per ospitare app e file personali, valutando la possibilità di espansione ad almeno 16 GB di memoria.

Batteria: in questo caso si dovranno valutare i valori di autonomia, misurati in milliampere/ora (mAh), ma piuttosto che alla numerazione dei mAh bisognerà affidarsi alle ore di autonomia del dispositivo dichiarate dal produttore dello smartphone.

Supporto connettività: generalmente gli smartphone da 400 euro supportano la rete 4G/LTE, mentre il consiglio migliore in questo caso è di optare per un dispositivo con supporto LTE di Categoria 6 o successive. Gli smartphone dovranno supportare la rete 4G tramite la presenza della  del supporto alla banda di frequenza 20 da 800MHz.

Dual SIM: si dovrà visionare l’opzione di supporto dual standby (il più diffuso) o full active (in cui le due SIM restano indipendenti).

Comparto fotografico: in questo caso si dovranno valutare il numero di Megapixel, l’apertura del diaframma, f/xx, la risoluzione e il framerate, lo stabilizzatore ottico.

Sensore di impronte: solitamente di buona qualità nella maggior parte degli smartphone da 400 euro.

Sistema operativo: scegliendo tra Android, iOS, Windows Phone.

Serena