, , ,

Bip Mobile: Test con Recensione, commenti ed opinioni sul nuovo gestore low cost

Bip Mobile, è l’ultimo operatore mobile virtuale approdato in Italia. Si annuncia come primo operatore Low Cost, in grado, seppur come ultimo arrivato, di dar filo da torcere alla concorrenza che si è affermata nell’arco degli ultimi anni. Bip Mobile ha pochi mesi di vita ma è riuscito già nell’intento di stuzzicare la curiosità di molte persone, grazie sopratutto agli spot eccellentemente creati rivolti a TV e web, farciti di tariffe ed abbonamenti che lasciano poco spazio alla fantasia: parliamo di prezzi sorprendentemente bassi per chiamate (tariffe a 0 centesimi al minuto) o navigazione internet (piani a 1€ a settimana).

Leggi anche: Tutte le migliori tariffe di Bip Mobile

E’ davvero tutto oro quel che luccica?

Noi abbiamo voluto vederci chiaro, così abbiamo messo alla prova il nuovo operatore mobile acquistando una sim dallo Store, ed effettuando un test per riportarvi opinioni e commenti sul servizio. Premettiamo che ciò che leggerete non è un articolo sponsorizzato, ma frutto dell’esperienza personale senza alcun influenza esterna. Pertanto ogni resoconto o commento sarà pienamente sincero.

QUALE TARIFFA?

Attratti dai ghiotti piani offerti da Bip Mobile e pubblicizzate in TV, abbiamo deciso di dare una chance a questo nuovo gestore. Nonostante ci siano già delle sedi in Italia di questo operatore, abbiamo deciso di effettuare l’acquisto della sim sullo Store sul Web. Così, dopo aver effettuato la registrazione, abbiamo cominciato la nostra ricerca.

Prima di procedere all’acquisto, però, siate sicuri che la vostra zona sia coperta dal segnale.
Per farlo usa la pagina dedicata.

Lo Store è ordinato e pulito, così ci basta un rapido clic sul link SIMCARD per accedere alla sezione dove scegliere quale sim acquistare (vi è la possibilità anche di attivare la portabilità, ma la sconsigliamo se eseguite l’operazione online poiché richiedere ulteriori giornate di attesa). Le scelte, al momento dell’acquisto sono tre:

  • Bip Card Zero;
  • Bip Card 1 cent;
  • Bip Card Super 5.
La nostra scelta cade sulla prima, Bip Card Zero, che offre al prezzo di 10 € (5 € traffico + 5 € di costo), una sim con piano a 0 centesimi al minuto verso tutti. Pagheremo così solo lo scatto alla risposta di 16 centesimi. Non appena, però, accediamo alla pagina di dettaglio, veniamo colpiti da un piccolo box in basso a destra con sù l’etichetta OUTLET: la Bip Card 1 cent, l’offerta pubblicizzata a Natale 2012, viene offerta a prezzo outlet, a 5 € anziché 10 €. Il piano è simile al precedente, con la differenza che invece che pagare 0 centesimi, paghiamo 1 centesimo al minuto. Più che approvata: la comperiamo.

L’ACQUISTO E LA RICEZIONE DEL PACCO A CASA

Seguiamo la procedura di acquisto online utilizzando come scelta il servizio Paypal, che offre garanzie nel caso il pacco con all’interno la sim non arrivi a destinazione. Appena effettuato il pagamento, riceviamo come di consueto la conferma di Paypal via mail, e subito dopo la conferma dallo Store di Bip Mobile. Veniamo avvisati che il pacco di solito viene inviato il giorno successivo e non passano più di 2 giorni lavorativi dalla ricezione. Così attendiamo fiduciosi.
La data di acquisto della sim è giovedi 8 Marzo 2013. Riceviamo puntualmente la mattina del lunedi 11 marzo 2013, una mail da Bip Store mobile che ci avvisa che il pacco contenente la sim, verrà consegnato nella giornata odierna (escludendo il week end, sono passati esattamente 48 ore). Detto fatto, passano poche ore dalla stessa, il citofono suona: la sim è arrivata a destinazione. Il pacco è ulteriormente protetto da una pellicola esterna, doppiamente soddisfatti. Apriamo la confezione e ci troviamo di fronte un foglio informativo e la scatoletta classica con al suo interno la sim.

Il foglio informativo ci mostra la procedura per attivare la sim: dobbiamo chiamare il numero verde 800.913.270 e seguire la voce guida che ci chiederà di inserire il numero d’ordine (che trovate in cima a destra sul foglio informativo) e la vostra data di nascita, che deve corrispondere a quella impostata durante la registrazione sullo Store. Passano pochi minuti e la sim è attiva e pronta all’uso.

QUALITA?

Bip Mobile, essendo un gestore virtuale, vive sulla rete di H3G, pertanto richiede almeno un telefono UMTS (chi non ne ha ormai?). Inseriamo il codice PIN e la nostra utenza è pronta per essere utilizzata.
Al momento dell’uso della sim, ci troviamo a Roma, e la copertura del segnale è piena, quindi nessuna caduta di linea o problemi di ricezione sms. La tariffa è davvero surreale, possiamo chiamare interi minuti (od addirittura un’ora!) senza sforare neanche i 70 centesimi di euro. Sorprendente. Con i 5 euro all’interno della sim, in pratica possiamo effettuare 500 minuti, pari a 8 ore e mezza. L’assistenza clienti è gratuita come per tutti gli altri gestori mobile.
E se finisco il credito? Le ricariche per Bip Mobile possono essere eseguite:

  • Chiamando il 4050;
  • In tabbacchieria e negozi convezionati;
  • Dal sito bip.it;
  • Presso i pundi vendita ufficiali bip mobile;
  • Per effettuare ricariche dall’estero chiama il 373 00 54 055;

L’assistenza

Ecco i numeri utili validi durante la vostra permanenza con il gestore, come il numero di assistenza:

  • Per conoscere il credito chiama il 4055 o digita *131# sul tastierino;
  • L’assistenza clienti è 4050 o puoi inviare una mail a contatto@bip.it.

OPINIONI

Il risparmio c’è seriamente. In questo articolo abbiamo parlato davvero poco delle tariffe offerte, ma dando un’occhiata sul web possiamo trovare triple ricariche, doppie ricariche, tariffe a bassissimo costo e che ci fanno davvero risparmiare. Un esempio? 2€ a settimana per avere Internet e Chiamate pressoché illimitate, o fino a 2gb al mese a due euro a settimana. Prezzi neanche lontanamente paragonabili a tariffe come quella Vodafone Unlimited che promette internet illimitato (a 12 euro al mese) scrivendo poi nelle condizioni che dopo 1GB si naviga a 32kbps (Leggi in merito Wind e Vodafone accusate di aver “ingannato” i consumatori). Ma Bip Mobile non è solo chiamate e sms, offre anche navigazione a internet tramite pennette USB a prezzi modici. L’idea del Low Cost probabilmente è nata in relazione ad una crisi economica che ha colpito l’intera nazione (e non), e facendo leva sulle appetitose offerte annunciate, crediamo, e speriamo, sinceramente che riuscirà ad ottenere una buona fetta di mercato in questo settore. E voi? Avete già provato ad utilizzare Bip Mobile? Siete soddisfatti del servizio e della copertura?

Luca Chialastri

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.