,

Android O: possibilità di aggiornare driver tramite Play store

Con la nuova versione di Android O sarà possibile aggiornare i driver GPU direttamente da Play Store

All'arrivo di Android 0 saranno aggiornati anche i driver grafici

Durante il corso della Android Fireside Chat sono emersi particolari interessanti sul rilascio del nuovo Android 0 e delle altre piattaforme gestite da Google. Il rilascio della nuova versione è previsto per la fine dell’estate e sembra suscitare non poche attese e aspettative.

Sembra proprio che, grazie ad Android 0, sarà possibile aggiornare i driver grafici direttamente da Play Store come qualsiasi altro aggiornamento. Ad asserire tali conferme è stata la voce di Romain Guy durante lo svolgimento di una breve sessione di Q&A. Lo stesso Guy non ha rilasciato particolare indicazioni in merito, ma è probabile che sia collegata a Project Treble, la nuova operazione chirurgica all’interno del sistema operativo Android 0. Tuttavia è dato quasi per certo il suo utilizzo soltanto sui nuovi dispositivi smartphone.

Il team impiegato sul nuovo Android 0 ha sviluppato la possibilità di poter aggiornare i video driver da Play Store, una novità attesa e sperata.

Il progetto Treble: cosa cambia su Android

Il Project Treble viene considerato come una delle operazione più profonde e mai eseguite prima su Android. A rilasciare tali conferme è stato lo stesso vice presidente Android  Lockheimer.

A fronte dei problemi di frammentazione presenti sul sistema, tra cui la lentezza dei chipmakers, per l’introduzione dei codici atti alla comunicazione tra Android e l’hardware su cui è installato.

Quello che è stato fatto con il progetto Treble riguarda la suddivisione dei suddetti codici sui quali intervengono i chipmakers da Android. Il fine è quello di semplificare le implementazioni. Tale versione non risolverà del tutto il problema. Le versioni precedenti potrebbero non supportare gli aggiornamenti, optando per l’acquisto di un nuovo dispositivo.

Il progetto Treble sarà reso disponibile su tutti i prodotti Android 0,  tranne Google pixel e Google pixel XL che potranno implementarlo con l’arrivo del nuovo aggiornamento.

Serena