, ,

Come scegliere i migliori navigatori per Android

Guida ai migliori navigatori per i dispositivi Android

Come scegliere i migliori navigatori per Android

Ormai quasi ognuno di noi possiede un navigatore GPS per auto, un dispositivo acquistabile anche a buon prezzo sul mercato da un pò di tempo a questa parte. Ma che cosa succede quando lo stesso si inceppa e non funziona? Si necessita di un navigatore di “riparo” sul proprio dispositivo Android, o quanto meno l’averlo scaricato potrebbe rilevarsi estremamente utile.

Quale app scegliere per essere sicuri di aver scaricato un buon modello di navigatore sul proprio smartphone Android? Attraverso questa guida ci occuperemo di analizzare alcune applicazioni tra le migliori del settore navigazione.

Come scegliere i migliori navigatori per Android

Scaricare le mappe in modalità offline potrebbe rilevarsi estremamente vantaggioso, soprattutto in caso di perdita della connessione e quindi delle indicazioni da seguire durante un viaggio.

TomTom Go: questo navigatore offline per Android è disponibile in download gratuito sul Google Play Store, ma presenta dei limiti nella sua versione free, consentendo lo scaricamento delle mappe fino a 75 km da percorrere ogni mese. Per la versione sbloccata e completa si dovrà pagare un abbonamento pari a 19,99 all’anno, oppure 49,99 euro per un triennio. Non si trovano altri limiti di utilizzo se non lo spazio MB corposo.

Navigon: questo navigatore offline può essere testato per sette giorni prima di aderire all’abbonamento mensile di 4,99 euro, oppure a quello annuale di 29,99 euro, mentre l’acquisto della versione completa comprende un dispendio di 79,99 euro. Si dovranno inserire i propri dati per ricevere le newsletter, dopodiché si potranno scaricare le mappe relative a Europa, Nord America e Australia e Nuova Zelanda. La mappa dell’Italia è di 800 MB, uno spazio corposo quindi.

Google Maps: l’applicazione di Google Maps si trova installata di serie su Android e può essere utilizzata come navigatore. Per attivarla sarà sufficiente digitare su “Destinazione” sulla barra di ricerca in auto, selezionando l’opzione “Scarica area offline” e “Salva” per memorizzare la mappa.

Navit: questa app consente di scaricare mappe senza limite, grazie all’open source OpenStreetMap, ma con diversi bug che rendono il suo utilizzo più complicato rispetto ad altri navigatori per Android. In alto a destra, sulla barra, si dovrà selezionare la voce “Scarica mappe”, successivamente “Cerca indirizzo” e “Percorso per questo punto”.

Serena