, ,

Trasformare i messaggi vocali in testo di WhatsApp

Ecco come trasformare i messaggi vocali in testo con la nuova app Speechless

trasformare i messaggi vocali in testo

Senza dubbio poter inviare un sms senza bisogno di scriverlo, ma solo dettandolo è una grande comodità. Eppure è possibile trasformare i messaggi in testo di WhatsApp, quando non desideriamo che qualcun altro lo ascolti.

Questa straordinaria tecnologia non smette di stupirci ed anche in questo caso è riuscita a preservare la privacy delle nostre conversazioni, mettendo a punto una nuova applicazione.

Trasformare i messaggi vocali in testo: cosa è Speechless

Entriamo nel dettaglio e vediamo in che modo possiamo evitare chi i nostri messaggi vocali siano ascoltati da altre persone che in quel momento sono accanto a noi.

Speechless è una nuova app che risolve il nostro problema, permettendoci di trasformare i nostri messaggi in testo.

Tradotta in italiano questa applicazione si chiamerebbe “in silenzio” ed è stata pensata da una società bergamasca; essa è in grado di trasformare note e messaggio vocali in testo che potremo leggere sul display del nostro dispositivo.

Trasformare i messaggi vocali in testo: altre informazioni su Speechless

Possiamo scaricare Speechless, la nuova app per trasformare i messaggi vocali in testo, sia da Android che da Ios.

Sono state messe a punto due versioni, quella base e gratuita che funziona con messaggio della durata massima di 15 secondi e l’altra a pagamento per conversazioni più lunghe, il costo è di 2,29 euro.

Per il momento tale applicazione è in grado di leggere sia le note che messaggi provenienti esclusivamente da WhatsApp e prevede il suo utilizzo in dieci lingue.

Per adesso pare che si possa usufruire solo di una delle due versioni, ma come accade con tutte le nuove applicazioni, anche scaricando Speechless potremmo riscontrare qualche piccolo problema di funzionamento.

Senza dubbio verrà messa a punto e perfezionata ulteriormente, in modo da preservare i nostri messaggi vocali provenienti anche da altri sistemi di comunicazione online, come Telegram.