,

Come proteggersi dagli apparecchi di sorveglianza

apparecchi di sorveglianza

La linea che si trova tra sorveglianza professionale per un utilizzo business, e la sorveglianza casalinga ormai è sempre più sottile e difficile da identificare. Mentre il Garante per la privacy non ha ancora emanato una specifica normativa che ne regoli l’utilizzo. Le telecamere di vigilanza, così come le microspie acquistabili in ogni negozio online, sono diventate con il passare degli anni sempre più minuscole e di migliore qualità.

Gli equipaggiamenti che si possono utilizzare per raccogliere informazioni con discrezione, senza farsi vedere dalla persona che si sta sorvegliando, ormai sono alla portata di tutte le tasche. Proprio per questo, sempre più persone si pongono il problema di: “Come proteggersi dalle apparecchiature di spionaggio? Esiste qualche metodo per rilevare le microspie? Come posso verificare se ci sono dei rilevatori nella mia azienda?”.

Le apparecchiature di sorveglianza, hanno una serie di pro e contro, che ci permettono di individuarli abbastanza facilmente. Così come avanza la tecnologia per rendere più sofisticate queste apparecchiature, allo stesso modo progredisce la tecnologia per identificarle al meglio.

Ad esempio, i rivelatori di cimici riescono sempre meglio a identificare anche le più piccole cimici. Pure quando sono installate all’interno dei telefoni o di personal computer. Uno dei maggiori vantaggi delle cimici, è proprio il fatto che le loro minori dimensione gli offrono la possibilità di essere installate anche all’interno di apparecchi.

Un ufficio, una casa o un’automobile possono essere un ottimo luogo dove installare delle cimici, e carpire informazioni importanti. Acquistando un rilevatore di cimici, abbiamo la possibilità di bonificare le aree dove ci troviamo. Al termine della bonifica, saremo sicuri di trovarci in una zona sicura dove parlare.

Le apparecchiature anti-spionaggio, condividono gli stessi principi di quelle utilizzate per sorvegliare le persone. Sono l’unico e sicuro metodo, che si può utilizzare per proteggerci da indesiderati ascoltatori. Quando si acquista una di queste apparecchiature, è utile verificare alcune cose:

  • Assicurarsi che l’attrezzatura che si sta acquistando, possa essere aggiornata in futuro. Questa sua caratteristica, è molto importante per mantenere alto il suo livello di identificazione delle microspie. Grazie a un aggiornamento costante del software installato, la nostra apparecchiatura sarà sempre al passo con i tempi.
  • Valutare con attenzione la presenza di materiale informativo o di istruzioni su come utilizzare al meglio il sistema. Non sempre, utilizzare e individuare le microspie è semplice.
  • Quando si cerca di acquistare un sistema per la rivelazione delle microspie, è importante scegliere anche un negozio dall’indubbia professionalità. Valutiamo le certificazioni e i servizi pre o post vendita che ci sono offerti.

È sempre meglio affidarsi, ad aziende che possono offrirvi un migliore servizio; anche se non sono quelli con il miglior prezzo.

Il sempre maggior numero di apparecchi e di attrezzature per la sorveglianza, video o audio, rendono sempre più difficile bonificare con successo un ufficio o una azienda. Senza un professionista che ci segua, o meglio che esegua il lavoro, non sempre si potrà essere sicuri di aver eseguito una bonifica totale.
Se ci sentiamo insicuri del risultato ottenuto, è meglio chiedere sempre una consulenza da parte di un professionista o di una azienda che opera nel settore come MicrospieItalia.

Luca Chialastri