, , ,

Instagram: Ecco i motivi per cui le persone smettono di seguire il tuo account

Sia che tu abbia un account Instagram personale, sia che lo gestisca per conto di un brand, questo articolo ti aiuterà a svelare il mistero sotteso alla sindrome del “Non-seguire-più”, da cui i tuoi follower sono affetti. 
Proviamo ad analizzare le ragioni per cui un utente smette di seguire quell’account Instagram che stai cercando di far crescere con tanto impegno e dedizione.

Post troppo emozionali

Evitiamo di ammorbare i nostri follower con immagini-testuali contenenti citazioni altrui, riflessioni filosofiche e considerazioni pessimistiche sulla vita, il lavoro, gli amici e l’amore. La gente va sui social per dimenticare per un attimo le proprie preoccupazioni e lasciarsi strappare un sorriso, non per accollarsi i problemi altrui.

Eccessiva frequenza di pubblicazione

Non occorre presidiare il territorio e rendicontare i vostri follower di ogni vostro spostamento, piatto gustato, angolo voltato. Vedere nel feed più di un’immagine postata dallo stesso tempo nell’arco della medesima sessione potrebbe rappresentare una valida ragione per smettere di seguire il vostro account.

Off-topics

Questo punto si addice più ai profili instagram business, quindi riconducibili a brand, ed è probabilmente quello dall’impatto più consistente. Se siete un brand di arredamento d’interni e a un certo punto cominciate a postare gif esilaranti, aforismi sulla vita, post razzisti, sessisti, foto di politici o personaggi che nulla c’entrano con il vostro brand ma che cavalcano i trend del momento, basterà un solo post del genere a far scaturire l’unfollow, con grave danno per la vostra fan base.

Interazione scarsa o inesistente con gli altri account Instagram

Se tu per primo non hai fame dell’arte altrui, non vai alla ricerca di profili interessanti da seguire, non metti like ai post dei tuoi following e non rispondi ai commenti dei tuoi follower, allora non aspettarti che per gli altri sia scontato (e dovuto) fare quello che tu NON fai. Brand o privato cittadino che sia. Sfrutta i filtri di ricerca su Instagram, scopri tutte le foto che altri utenti hanno scattato nei tuoi luoghi preferiti, scorri e interagisci con le fotografie contrassegnate da un determinato hashtag.

Eccessiva autoreferenzialità

Non tutti siamo nati blogger. O modelle /i. Postare continuamente selfie, fotografie dei vostri beni materiali e prove di quanto siete belli/fighi/ricchi/importanti/abbronzati non aggiunge alcun valore al feed dei vostri follower, a meno che non siate delle celebrità.

Foto e video di scarsa qualità

La qualità (in termini di risoluzione e non solo) di una fotografia postata su Instagram non è così scontata come pensate. Non postate ad ogni costo, tenete per voi (o cestinate direttamente) foto sfocate, buie e sgranate.Badate bene alla composizione degli elementi nella foto, all’angolo dal quale scattate, agli effetti che usate. La qualità conta, anche quando non siete influencer di professione.

Come potete vedere, le ragioni per cui le persone smettono di seguire un account Instagram sono molteplici e a volte inspiegabili. Se ne avete individuata almeno una applicabile al vostro account, è una ragione sufficiente per mettetervi subito al lavoro e ridurne l’effetto.

Se invece considerate un follower in meno come un traditore, l’app Follower Insight – scaricabile gratuitamente su Android e iOS – vi aiuterà a scoprire chi vi ha usato per un po’ e vi ha voltato le spalle all’improvviso!

Angela