,

Bluetooth 5: primi smartphone e dispositivi compatibili ad inizio 2018

Bluetooth 5 trasferirà i dati al doppio della velocità attuale

Qualche anno fa la tecnologia Bluetooth era molto più utilizzata dagli utenti per il trasferimento di dati da un dispositivo all’altro, e con l’avvento del Bluetooth 4-4.2 il processo è di gran lunga migliorato ma comunque non adoperato nella stessa maniera; infatti il Bluetooth viene principalmente usato quando si ascolta musica utilizzando casse wireless oppure in macchina, qual’ora abbiate una macchina che lo supporta, per avere musica illimitata.

Ormai tutte le società stanno però cercando di adattare i propri dispositivi alla nuova tecnologia Bluetooth 5, che consentirà dei cambiamenti eccezionali.

Anche se il mercato Bluetooth 4-4.2 sopravviverà ancora per almeno un paio di anni, il suo successore porterà novità interessanti come il trasferimento di dati al doppio della velocità attuale, lavorando a distanze più ampie di circa 260 metri di distanza l’uno dell’altro, anche se obiettivamente sarà difficile che esso non presenti alcun problema con pareti in mezzo o interferenze varie.

A detta di chi sta sperimentando con la nuova tecnologia, un dispositivo come ad esempio una cassa stereo, dovrebbe funzionare addirittura in tutta la casa anziché soltanto nella stanza accanto. O ad esempio, le cuffie Bluetooth potrebbero funzionare in giardino mentre si prende il sole, quando il telefono ad esso collegato si trova in un posto molto più distante.

Aspettiamo dunque di vedere quali grossi ed effettivi miglioramenti potrà portare Bluetooth 5, e sicuramente vi conviene aspettare in caso abbiate intenzione di acquistare un dispositivo che utilizza questa tecnologia, poiché i nuovi supporti arriveranno verso l’inizio del 2018, anche perché attualmente l’unico con questa feature è Samsung Galaxy S8.

Continueranno però nei prossimi mesi a sperimentare e cercare di potenziare il più possibile Bluetooth 5, così da non far sembrare magari al pubblico che il cambiamento sia quasi nullo o irrisorio, come spesso è successo con un leggero upgrade di qualche tecnologia, come ad esempio cellulari, ed ormai siamo fin troppo abituati all’uscita di un telefono ogni tot mesi, non riuscendo mai a rimanere in possesso dell’ultimo modello.

Si tornerà al trasferimento dati tramite Bluetooth? Sarà più conveniente di un classico hard disk portatile o una USB? Non ci resta che attendere l’inizio del 2018 per scoprirlo.

Alessia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.