, ,

Vanity Url su Google Plus: Come ottenere un link testuale come quello di Facebook

Finalmente anche Google Plus ha intrapreso la via della benevolenza. Lentamente, molto lentamente, il team della grande G ha iniziato l’impresa assegnando i famosi Vanity Url a migliaia di pagine. Cos’è una Vanity Url? Parliamo del classico link che troviamo in tutti i social network quali Twitter o Facebook. Parliamo del link che riporta alla propria fan page/profilo, ad esempio nel nostro caso:

Insomma ciò che riconduce l’utenza a noi. Una grave mancanza di G+ è stata proprio l’impossibilità di poter personalizzare il proprio url a piacimento e doverci rassegnare a quello impartito pieno di numeri, impossibile da ricordare e poco professionale per chi volesse pubblicizzarlo su riviste o semplicemente sul web. Grandi Brand e Artisti hanno iniziato la migrazione quindi verso link user friendly (+britneyspears, +Toyota).

Come già scritto, non vi è ad ora la possibilità di personalizzarlo fin da subito ma c’è bisogno di essere invitati dal team di Google, almeno per ora. Quindi bisogna arrendersi? C’è modo per sollecitare ed accelerare il processo di attivazione di questa preziosa Features?

Purtroppo ad oggi, non è possibile in alcun modo richiedere a Google l’attivazione del Vanity Url ma possiamo aggirare il problema, per lo meno provvisoriamente, utilizzando uno dei servizi web a disposizione che permettono di tramutare il nostro lungo link ad uno in puro stile Facebook.

gPlus.to ci permette di attivare e distribuire a chi vogliamo un link personalizzato che effettua un redirect automatico alla nostra pagina su Google plus:

  1. Accediamo al sito web;
  2. Inseriamo il nickname che vogliamo sia visualizzato al posto delle classiche cifre;
  3. Nel box Your Google+ ID inseriamo la cifra che troviamo nel link del nostro profilo Google Plus;
  4. Premiamo su Add e ritroveremo il link generato poco più in basso.
Nel nostro caso abbiamo prodotto questo link che riporta gli utenti alla pagina ufficiale del nostro brand: http://gplus.to/mediakingdom3000

Luca Chialastri