,

Come fare per utilizzare software vecchi su Windows 10

Guida pratica per utilizzare software vecchi su Windows 10

Come fare per utilizzare software vecchi su Windows 10

Con l’arrivo del nuovo sistema operativo Windows 10 molti dei software utilizzati sul Windows XP o Windows 7 potrebbero non risultare più compatibili con l’attuale versione. In questo caso, al fine di avviare il vecchio programma sul nuovo sistema operativo, si dovranno seguire alcuni piccoli trucchi strategici.

La maggior parte dei software utilizzati in precedenza su Windows 7 risulta ancora funzionante sul nuovo sistema operativo Windows 10, ma per alcuni specifici programmi ci sarà invece bisogno di ricorrere ad una guida pratica per sopperire all’incompatibilità di avvio senza alcuni precisi passaggi.

Come fare per utilizzare software vecchi su Windows 10: guida pratica e relativi passaggi

In presenza di vecchi software utilizzati su Windows XP è la richiesta dell’accessibilità tramite dati di accesso amministrativi, a riguardo di ogni programma, ovvero la richiesta all’utente di utilizzare il proprio account amministratore.

Per sopperire a tale caratteristica Microsoft ha ideato il sistema User Account Control UAC, grazie al quale utilizzare la maggior parte dei programmi importati su Windows 10. Tuttavia, in alcuni casi, il solo sistema potrebbe rivelarsi insufficiente e richiedere la scorciatoia di alcuni trucchetti.

In questo caso dal Menù Start si dovrà accedere alla lista delle applicazioni presenti fino a ricercare il software d’interesse cliccando sulla parte destra del mouse alla voce “Altro” e “Esegui come amministratore”. Da qui la maggior parte delle insidie dovrebbe risolversi e il programma sarà utilizzabile come in origine sulle precedenti versioni del sistema operativo.

Oltre a questo Windows 10 consente anche di regolare le impostazioni di compatibilità per avviare un vecchio software sul nuovo sistema, accedendo da Menù Start alla lista delle applicazioni presenti fino al programma che si intende aprire.

Si dovrà utilizzare nuovamente il tasto destro del mouse e selezionare la voce “Proprietà”. Si dovrà cliccare sulla voce “Compatibilità” e sul pulsante in alto “Eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di compatibilità”.

Dai programmi importati da Windows 7 si potrà ricorrere alla macchina virtuale servendosi di un programma come  VirtualBox che verrà avviato in una nuova scheda come in presenza del vecchio sistema operativo.

Serena