,

Facebook punta sul food delivery: nasce il tasto per ordinare le pizze

Facebook e il nuovo mercato Food Delivery

Già lo scorso ottobre, Facebook aveva anticipato la possibilità di introdurre una nuova ed importante funzione.Ora la promessa è stata mantenuta: grazie alla partnership con Delivery.com, (una startup che consegna cibo in 40 città degli Stati Uniti),  pranzo o cena si potranno ordinare su Facebook e ricevere comodamente a casa, in ufficio o dovunque si voglia. Tutto questo sarà possibile per quei ristoranti che usano per la consegna del cibo Delivery.com.

Il servizio è attivo al momento solo negli Stati Uniti, ma ben presto potrebbe espandersi anche fuori l’ Oltreoceano. Per ogni locale saranno disponibili commenti, recensioni, schede informative, menu e prezzi, così una volta optato per quello preferito gli iscritti potranno creare l’ordine. Tutta la procedura si svolgerà all’interno di Facebook, pagamento compreso. Al termine della prenotazione, l’utente riceverà una conferma con il riepilogo via email.

Come funziona Order Food?

Il tutto è abbastanza semplice, basterà cliccare su “Order Food” per procedere con l’ordine, questa funzione è segnalata dall’icona di un hamburger (colorato sul web, bianco-azzurro su mobile).

Come si paga un Order Food?

Un Order Food potrà essere pagato con la carta di credito registrata su Facebook, senza avere necessariamente un account Delivery.

Consegna e tempi di spedizione

Per la consegna, come già anticipato precedentemente, Facebook si avvale di servizi di asporto come Delivery.com o Slice con i quali aveva stretto un accordo di collaborazione alcuni mesi fa. Insomma, con Facebook condividiamo i nostri momenti, foto personali, pensieri, luoghi dove andiamo, ritroviamo o conosciamo nuovi amici, condividiamo  eventi, prenotiamo biglietti per il cinema e  ora potremo anche ordinare una pizza.

Si tratta di una novità molto interessante ma anche di una vera e propria strategia del famigerato social network per trattenere gli iscritti il più possibile all’interno della piattaforma. E voi che ne pensate di questa nuova funzione? Noi ne siamo davvero entusiasti!

Angela